Comitato Genitori Itsos Albe Steiner

Una scuola con oltre 900 alunni dai 14 ai 20 anni attiva nella comunicazione video-fotografica ai buoni livelli dell’Itsos Albe Steiner rappresenta una importante occasione per la crescita dei nostri giovani ed una risorsa per la Città ed il Paese. L’istituzione scolastica ed i suoi dirigenti in questi ultimi anni sono riusciti a costruire un rapporto positivo e costruttivo con gli studenti e le loro famiglie, e questa atmosfera si respira e si ritrova nella esperienza quotidiana di questa Comunità. Le necessità tecniche ed economiche crescenti come la necessità di continui aggiornamenti per mantenere lo stato di eccellenza e sostenere la sperimentazione però si scontrano sempre di più da una parte con la riduzione dei finanziamenti statali/ regionali/ provinciali e dall’altra con il forte calo dei progetti lavorativi concordati con aziende private. Questo comporta che i genitori sempre più spesso siano stati coinvolti e chiamati a sostenere le finanze scolastiche con il contributo volontario e spesso anche oltre. Da questa necessità crescente e dalla crescente frustrazione di non potere garantire ai nostri figli l’eccellenza che avevamo scelto entrando in questa scuola è nata in un primo tempo l’esigenza dei genitori di impegnarsi nel trovare nuove risorse economiche. Ma la complessità del ruolo dei genitori all’interno di una scuola superiore è tale che il lavoro e la ricerca necessari per confrontarsi con l’istituzione a loro volta hanno reso consapevoli i genitori che per non perdere ad ogni ciclo scolastico tutto il lavoro svolto il loro Comitato necessita di risorse tecniche e quindi in ultima analisi anche economiche per costruire un processo di memoria e di archiviazione che di anno in anno passi ai nuovi entrati strumenti e conquiste permettendo loro di non dovere ogni volta ricominciare da zero. Il Comitato ha deciso in una delle ultime riunioni del 2013/ 14 di costituirsi in APS (Associazione di promozione Sociale) proprio per diventare Ente economico e potere così ad esempio richiedere il 5 x 100 alle famiglie della sua Comunità e trovare nuove risorse attraverso ad esempio l’adesione a piattaforme di affiliazione come Autofinanziamento.it La sottoscrizione dell’atto Costitutivo è stata quindi rimandata all’inizio del nuovo anno proprio per coinvolgere il maggiore numero possibile di famiglie e la documentazione verrà presentata alla prima riunione dell’anno nel prossimo mese di Novembre 2014.

 

La storia dell’Istituto

L’ITSOS Albe Steiner, nasce nel 1974 come Istituto Tecnico Sperimentale a Ordinamento Speciale, rappresentando da subito un’esperienza di formazione tecnico professionale storica a Milano nell’ambito della comunicazione audiovisiva e multimediale. E’ situato al Corvetto, alla estrema periferia sud di Milano risultando infatti l’ultimo edificio della città prima della aperta campagna appartenente all’Abbazia di Chiaravalle. Nonostante questa sua location questa scuola resta il punto di riferimento per un’utenza che proviene da tutta la città, dalla provincia e dalle provincie limitrofe. Gli studenti che vogliono specializzarsi nelle professioni legate al mondo del cinema, della televisione, della fotografia e della grafica trovano infatti nell’ Itsos Albe Steiner un ambiente ricco di laboratori e di strumentazione oltre che di fermento e di idee. E’ insomma l’ideale per acquisire le competenze tecniche e di linguaggio per essere impiegati nel complicato ma ricco mondo della comunicazione visiva presente in Lombardia. L’ITSOS Albe Steiner è rimasta oggi l’unica scuola superiore della città di Milano che abbia incorso un progetto di sperimentazione innovativa. Il nuovo progetto sperimentale di innovazione elaborato dall’istituto in base all’art.11 del DPR 275 arricchisce il panorama dei nuovi ordinamenti della riforma con alcuni accorgimenti sull’utilizzo degli spazi di flessibilità anche per corrispondere alle esigenze del territorio e ai fabbisogni formativi di un settore produttivo in continuo cambiamento. Il progetto di sperimentazione, che ha ottenuto l’approvazione da parte del Ministero ed è attivo dall’anno scolastico 2012-2013, prevede gli indirizzi: Cinema e TV, e Fotografia e Grafica ed è improntato su tre obiettivi generali che ne caratterizzano i profili professionali in uscita:

1. Lo sviluppo delle tecnologie e i laboratori

L’attenzione alla tecnologia sul piano didattico e formativo, anche in ragione dei profili in uscita, necessita di un forte impianto laboratoriale, capace di offrire ai giovani tutte le opportunità per reggere la sfida dell’innovazione di strumenti e linguaggi.

2. La vocazione internazionale

Il villaggio globale è l’ambiente naturale di questa scuola maimpone un’apertura continua a ciò che avviene nel mondo e questo comporta il potenziamento dello studio delle lingue come, a tutti i livelli.

3. Il rapporto con le aziende

Uno dei punti qualificanti di questa scuola è la sua capacità di collaborare fattivamente con le aziende, attivando esperienze di alternanza scuola lavoro anche perchè Milano è una delle capitali della comunicazione e produzione in campo audiovisivo e televisivo, oltre che sede dei più importanti studi di grafica, design e fotografia nazionali. La collaborazione con queste aziende diventa uno dei punti di maggiore interesse seguito con forte attenzione dai Genitori che proprio dall’ultimo anno scolastico hanno collaborato attivamente con la scuola per la costruzione di progetti e stage in questo senso.

Send this to friend